L’Associazione Professionale Armandola Marzano De Renzis, ha nel suo interno l’Avvocato competente in diritto di famiglia, il quale fornisce consulenza al Cliente in presenza di una crisi coniugale. Particolare attenzione viene prestata alla separazione personale dei coniugi, sia essa giudiziale che consensuale, con specifico riferimento alle decisioni riguardanti i figli ed alle definizioni di natura patrimoniale tra i coniugi.

I SETTORI DEL DIRITTO DI FAMIGLIA
L’Avvocato competente nel diritto di famiglia fornisce assistenza sia nell’ambito dei procedimenti giudiziale che in quell stragiudiziali (negoziazione assistita) per separazioni, consensuali e giudiziali, divorzi, accordi di convivenza, l’assistenza poi si estende anche a tutti quei problemi inerenti lo scioglimento di comunione, divisioni, responsabilità genitoriale, affidamento dei figli minori anche per le coppie di fatto, e di modifica di condizioni di separazione/divorzio.
Si redigono, infine, ricorsi per le persone prive in tutto o in parte di autonomia quali l’amministrazione di sostegno, l’inabilitazione e l’interdizione.

COME OPERIAMO
Si fornisce una prima consulenza per conoscere in linea sommaria quali siano i possibili rimedi giudiziali e/o stragiudiziali per dirimere le controversie all’interno del nucleo familiare.
Allorquando si verifichi la crisi familiare, compito dell'avvocato è quello di trovare la migliore soluzione possibile suggerendo, anche con l'aiuto di psicologi, le vie più idonee per dirimere le conflittualità coniugali soprattutto in presenza di minori per la salvaguardia dei loro primari interessi.

ASSISTENZA IN TUTTO IL TERRITORIO ITALIANO
L’Associazione Professionale Armandola Marzano De Renzis ha la propria sede in Roma, ed opera in tutto il territorio nazionale (isole comprese) appoggiandosi per la sola domiciliazione presso Avvocati conosciuti di spiccata reputazione.

ONORARI CONCORDATI CON IL CLIENTE
La somma per l’attività svolta verrà preventivamente concordata con il Cliente, con sottoscrizione del relativo contratto (ai sensi del nuovo codice deontologico forense approvato dal consiglio nazionale forense nella seduta del 31 gennaio 2014).