Focus Separazione e Divorzio: il nuovo articolo 570 bis cp
  • 06/04/2018

Focus Separazione e Divorzio: il nuovo articolo 570 bis cp

In vigore da oggi il nuovo articolo 570 bis c.p.: non pagare il mantenimento al coniuge costituisce reato

Con il decreto n. 21/2018 è stato introdotto nel codice penale il nuovo art. 570-bis, avente a riferimento la violazione degli obblighi di assistenza familiare in caso di separazione o scioglimento del matrimonio. 

 

La violazione degli obblighi di assistenza familiare si riferisce dunque anche alle ipotesi in cui sia addivenuta, tra i coniugi, la separazione ovvero il divorzio. 

 

Il decreto de quo, attua il principio della riserva di codice in materia penale, previsto da una delega della L. n. 103/2017, includendo nel codice penale nuove fattispecie di reato, tra cui rientra la previsione del nuovo articolo 570 bis che si occupa della "Violazione degli obblighi di assistenza familiare in caso di separazione o di scioglimento del matrimonio".

 

La nuova normativa fa specifico riferimento all’attuale articolo 570 c.p., disposizione che stabilisce quanto in appresso: 

chiunque, abbandonando il domicilio domestico, o comunque serbando una condotta contraria all'ordine o alla morale delle famiglie, si sottrae agli obblighi di assistenza inerenti alla responsabilità genitoriale o alla qualità di coniuge, è punito con la reclusione fino a un anno o con la multa da centotre euro a milletrentadue euro“.

 

Il legislatore ha dunque rafforzato la tutela nei rapporti interpersonali intercorrenti all'interno di una famiglia, in particolare modo quelli che impongono ai genitori-coniugi (ex artt. 143, 146 e 147 c.c.) doveri di assistenza e solidarietà, nonché obblighi di mantenimento.

 

Il nuovo articolo 570 bis c.p stabilisce infatti espressamente che le pene previste dall'articolo 570 c.p. si applicheranno anche al coniuge che si sottrae all'obbligo di corresponsione di ogni tipologia di assegno dovuto in caso di scioglimento, di cessazione degli effetti civili o di nullità del matrimonio ovvero che violi gli obblighi di natura economica in materia di separazione dei coniugi e di affidamento condiviso dei figli.

 

Alla stregua di tale modifica normativa, si amplia dunque la tutela legale che il codice penale offre in ambito familiare, sia da un punto di vista soggettivo (tutela estesa dai soli discendenti anche agli ex coniugi) che oggettivo (il reato verrà commesso non solo da chi faccia mancare i mezzi di sussistenza, ma anche da chi ometta di versare l’assegno di mantenimento). 

Indietro