Una delibera assembleare che varia i criteri di ripartizione spese può essere annullata?
  • 11/03/2016

Una delibera assembleare che varia i criteri di ripartizione spese può essere annullata?

Buongiorno, il nostro Amministratore nell'ultima assemblea del condominio ha previsto una ripartizione delle spese condominiali fissando dei criteri diversi rispetto a quelli previsti dal regolamento condominiale. Che possiamo fare?

 

Secondo il consolidato orientamento della giurisprudenza di legittimità, in materia di delibere condominiali aventi ad oggetto la ripartizione delle spese comuni, occorre specificare che le stesse devono seguire quanto previsto dall’art. 1123 c.c. o dal regolamento condominiale contrattuale.

Per l’eventuale deroga alle disposizioni in materia di ripartizione spese occorre, a pena di nullità della delibera, il consenso unanime dei condomini.

Infatti, l’adozione di criteri diversi da quelli previsti dalla legge o dal regolamento contrattuale, incide sui diritti individuali dei singoli condomini, e pertanto l’eventuale deroga può essere assunta soltanto con una convenzione alla quale aderiscano tutti i condomini, non rientrando nelle attribuzioni dell’assemblea che concernono la gestione delle cose comuni.

Differentemente si può pertanto agire per la nullità della delibera assembleare, dapprima in sede di Mediazione e successivamente in via giudiziale

Indietro