CASSAZIONE ORDINANZA N. 430/2016
  • 22/02/2016

CASSAZIONE ORDINANZA N. 430/2016

 

La Corte di Cassazione con la sentenza 430/2016 ha stabilito che tale onere è dovuto anche se l'altro coniuge non produce in giudizio il contratto di locazione atteso che l'obbligo di produzione del contratto può essere opposto nelle cause tra le parti del contratto stesso, ma non quando il rapporto sia funzionale a qualcosa di estraneo ad esso, come nel caso di specie.

A sostegno di tale tesi i giudici di Piazza Cavour hanno ritenuto che il coniuge non assegnatario avrebbe comunque diritto a ricevere i frutti pro-quota derivanti dal mancato godimento dell'immobile, ma in considerazione della difficoltà di fruizione di tali frutti, il coniuge assegnatario è tenuto a corrispondergli metà del canone di locazione sostenuto.

Indietro