Cassazione Civile sentenza n. 16079 del 28 luglio 2020
  • 24/09/2020

Cassazione Civile sentenza n. 16079 del 28 luglio 2020

La Corte di Cassazione con la sentenza della seconda Sezione Civile n. 16079 del 28 luglio 2020 in materia di successione ereditaria e precisamente del legato ha fissato un principio specifico in riferimento alla valutazione sull’applicabilità o meno dell’art. 628 c.c. (Disposizione a favore di persona incerta).

 

Più precisamente gli Ermellini hanno stabilito che ricorre l’ipotesi di disposizione a favore di soggetti determinati dallo stesso testatore non solo quando la disposizione sia stata dettata a vantaggio di soggetti nominativamente indicati.

 

Ma l’indicazione del nominativo non è l’unico criterio valido per la Corte di Cassazione essendo ritenuti altrettanto efficaci tutte le indicazioni poste dal testatore che siano in grado di determinare i beneficiari, in base ad indicazioni desumibili dal contesto complessivo della scheda testamentaria nonché a quelle ad essa estrinseci, quali la cultura, la mentalità e l’ambiente di vita del testatore, improntando l’operazione ermeneutica alla valorizzazione del criterio interpretativo di conservazione previsto dall’art. 1367 c.c., da ritenersi applicabile anche in materia testamentaria.

Indietro